Totus tuus network: Notizie

Cerca in questo argomento:   
[ Vai in Home | Seleziona un nuovo argomento ]

PARADOSSO
La bestemmia depenalizzata nei tornei cattolici
Il cartellino azzurro non si era mai visto in un campo da calcio, ma a quanto pare lo si vedrà tra poco
Paolo Di Stefano

Argomento: Notizie

Tessuto cardiaco in un'ostia. Il vescovo di Legnica, in Polonia, riconosce il miracolo

di Greg Kandra, da Aleteia

Sì, a volte una presunta “ostia che sanguina” dopo gli esami dovuti non si rivela altro che muffa rossa del pane.
A volte, però, mettendo un’“ostia sanguinante” sotto il microscopio e sottoponendola a varie prove si scopre che si tratta di tessuto cardiaco umano.

Argomento: Notizie

TUNISIA - ISLAM
Cristiani e musulmani tunisini entusiasti per il Premio Nobel: “Siamo sulla strada giusta”
Per il parroco di Cartagine, il Nobel assegnato al Quartetto è un riconoscimento dei buoni risultati raggiunti in Tunisia con la primavera araba e dopo. Un incoraggiamento per tutti i Paesi arabi e musulmani. Avvocato musulmano sottolinea l’importanza della società civile nella trasformazione del Paese. Democrazia e trasparenza mancano in molti Paesi arabi e musulmani, ma essi “non sono valori occidentali: sono per tutti”.

Argomento: Notizie

Fides.org 2014-05-16

EUROPA/AUSTRIA - In aumento intolleranza e discriminazione verso i cristiani in Europa: 241 casi nel 2013

Vienna (Agenzia Fides) – Nell’anno 2013 l'Osservatorio sull'intolleranza e la discriminazione contro i cristiani in Europa (vedi Fides 1/10/2010) ha registrato 241 casi di intolleranza contro i cristiani nel diritto e nella politica, nelle arti e nei mass media. Durante gli ultimi anni l'Osservatorio ha censito “una enorme quantità di casi di vandalismo contro siti cristiani e luoghi di culto” anche se è impossibile una analisi comparativa in quanto i governi europei in genere non separano i dati per quanto riguarda il cristianesimo.

Argomento: Notizie

Baghdad, il governo locale erige un albero di Natale per mostrare solidarietà ai cristiani
L'albero di cinque metri sorgerà nel quartiere di Karrada sulla sponda est del fiume Tigri. La zona è un simbolo della convivenza pacifica fra cristiani e musulmani.

Argomento: Notizie

Vatican Insider 25-11-2013

“Fermare le violenze contro i cristiani”

Al centro del colloquio di 35 minuti in Vaticano tra Putin e il Papa i rapporti fra le Chiese e la pace in Medio Oriente

Andrea Tornielli
Città del Vaticano

Argomento: Notizie

Otto storie di nuovi convertiti

Dall'ateismo, dall'ebraismo, dall'islam. Approdati alla fede cristiana da sponde anche lontane ed ostili. L'ultimo della serie: un musulmano turco divenuto dottore in teologia cattolica

di Sandro Magister

Argomento: Notizie

9 dicembre 2012

IMPICCANO UNA MADRE DI CINQUE FIGLI PERCHE’ CRISTIANA (chi vuol fare qualcosa per lei veda sotto questo articolo)

di Antonio Socci

Asia Bibi, una madre di cinque figli, è in carcere da tre anni ed è stata condannata a morte per impiccagione perché cristiana a 1700 anni esatti dall’Editto di Costantino.

La libertà di coscienza, cioè il riconoscimento pubblico della dignità umana, cominciò proprio quel giorno di febbraio del 313.

Argomento: Notizie

Vatican Insider

Mons Bregantini: “Non difendiamo solo un valore religioso, ma una dimensione antropologica e sociale”

redazione
roma

 Confesercenti e Conferenza Episcopale Italiana insieme per restituire la domenica al riposo lavorativo. I rappresentanti dei commercianti lanciano infatti la campagna «Libera la domenica», una raccolta firme per inviare in Parlamento una proposta di legge di iniziativa popolare che abolisca la liberalizzazione delle aperture degli esercizi commerciali introdotta dal decreto “Salva-Italia” («non ha portato benefici, anzi 80 mila imprese stanno per chiudere», denuncia il presidente di Confesercenti, Marco Venturi) e incassano, nell’iniziativa, il sostegno convinto dei vescovi italiani che domenica 25 novembre porteranno a loro volta la proposta sui sagrati delle Chiese. Appoggio alla raccolta anche da Federstrade.

Argomento: Notizie
Avvenire 14-4-2012
 
RADICI CRISTIANE
Ex voto d'Italia la fede a colori

Si chiama italiavotiva.it ed è il nuovo sito Web dedicato alla pittura «per grazia ricevuta», che viene presentato oggi al Museo diocesano di Genova, presente il vescovo ausiliare monsignor Luigi Palletti. Contemporaneamente sarà presentata anche una brochure di 16 pagine e una guida alla lettura dei quadri votivi.

Argomento: Notizie

Omosessualismo: dagli all’omofobo!

Articolo pubblicato il: 11 gennaio 2012 @ 15:48
Corrispondenza Romana

(di Gianfranco Amato) Per rendersi conto di quanto siano pericolosi gli interventi legislativi in materia di omofobia, basta attraversare la Manica. In Gran Bretagna aleggia un clima da terreur jacobin, che alimenta la preoccupante escalation di quella che è diventata una vera e propria caccia alle streghe contro chiunque possa anche vagamente apparire in odore di omofobia.

Argomento: Notizie

La biblioteca apostolica? “Una miniera di inediti”. Paolo Vian parla del ritrovamento del manoscritto sull’Ethica di Spinoza

di Paolo Rodari

A capo della sezione manoscritti della Biblioteca apostolica vaticana c’è Paolo Vian. Il fratello Giovanni Maria, storico e filologo, dirige l’Osservatore Romano. Paolo ha invece seguito le orme del padre Nello, studioso amico di Giovanni Battista Montini, dagli anni Trenta al 1976 assistente e poi segretario della Biblioteca. Paolo Vian spiega al Foglio che “non c’è nulla di stupefacente” nel fatto che il manoscritto sull’Ethica di Spinoza sia stato scoperto solo ora.

Argomento: Notizie

Ma in Europa avrebbe protestato qualcuno?

2011-12-05 - Fides

ASIA/INDIA - Film blasfemo su Gesù Cristo: arrestati regista e produttore, i Vescovi ne chiedono il ritiro

Mumbai (Agenzia Fides) – Tre persone sono state arrestate a Mumbai perché responsabili di un film blasfemo contro Gesù Cristo. Dopo giorni di proteste delle organizzazioni cristiane come il “Catholic Secular Forum” (CSF), Ejaz Ahmed (regista), Washim Sheikh (produttore di Bollywood) e KA Jauhar (pubblicitario), sono finiti in carcere per il film “Who’s there”.

Argomento: Notizie

6-9-2011 - Sacri Palazzi

Se l’Australia vuol cancellare Gesù dalla storia

di Andrea Tornielli

A.C e d.C (avanti Cristo e dopo Cristo, in inglese rispettivamente B.C. – Before Christ – e A.D. – Anno Domini), suonano troppo “identitarie”. È vero, si dirà, che si tratta ormai solo di iniziali, di sigle. Ma vuoi mettere il disagio nel leggerle, facendo riferimento a una data? Costretti a pronunciare quel nome… «Cristo».

Argomento: Notizie

Avvenire 3 agosto 2011
PROGETTO CEI

I «tesori» delle diocesi svelati dalle tecnologie

C'è una porzione di storia della Chiesa conservata nelle diocesi, nelle sedi provinciali degli enti ecclesiastici, persino nelle parrocchie. È nascosta nei registri, rinchiusa negli archivi. Schedata e classificata, magari, ma costretta comunque a una dimensione locale. E invece legando fra loro i frammenti della vita ecclesiale si può provare a riscoprire una trama che intreccia le origini dei grandi personaggi o che collega le esperienze di comunità distanti fra loro. La chiave è offerta dalle nuove tecnologie. E da un progetto destinato a sfruttarle a fondo. 

Argomento: Notizie

Vatican Insider

5/07/2011 Vaticano, dall’Archivio spuntano documenti inediti sul genocidio armeno

Le agghiaccianti testimonianze verranno pubblicate in un libro. L’anticipazione è giunta durante la presentazione della mostra “Lux in Arcana” che esporrà "tesori" fra i più antichi al mondo

alessandro speciale
 

Argomento: Notizie
Avvenire 6 maggio 2011
HOLLYWOOD

Caviezel: emarginato dopo Passion


«Interpretare Gesù nel film di Mel Gibson La Passione di Cristo ha distrutto la mia carriera, ma non mi pento affatto di avere accettato. Anzi, quell’occasione ha rafforzato la mia fede».
Argomento: Notizie
Fides 3-5-2011
AFRICA/LIBIA - “Gli appelli per una tregua non sono stati ascoltati, nemmeno quelli del Santo Padre” afferma il Vicario apostolico di Tripoli

Tripoli (Agenzia Fides) - “Avevo chiesto una tregua, ma nessuno ha ascoltato l’appello. È vero, non abbiamo sentito bombe, ma gli aerei hanno sorvolato Tripoli tutta la notte impedendoci di dormire. Anche se non bombardano, gli aerei creano il panico tra la popolazione, i bambini non dormono più. Si capisce che quando un aereo passa sopra la testa all’una di notte, si ha paura che una bomba possa scoppiare da un momento all’altro” dice all’Agenzia Fides Sua Ecc. Mons. Giovanni Innocenzo Martinelli, Vicario Apostolico di Tripoli.
Argomento: Notizie

HABEMUS PAPAM: IL PESSIMO FILM DI NANNI MORETTI (DOVE I CARDINALI NON PREGANO MAI) ANNUNCIA CHE LA CHIESA ORMAI E' FINITA E QUINDI BISOGNA FARLE LE CONDOGLIANZE


Da duemila anni i suoi nemici annunciano la morte della Chiesa e invece muoiono loro e la Chiesa è ancora viva e giovane

di Marina Corradi

Piazza San Pietro è colma di fedeli, la fumata è bianca, la finestra è già aperta. «Habemus Papam», si annuncia. Ma il Papa non si affaccia. Il Papa di Nanni Moretti  è amnesico, e drammaticamente depresso dopo l'elezione. Si chiude nelle sue stanze fra la costernazione dei cardinali e del mondo intero. Viene convocato in Vaticano un famoso psicoanalista, che naturalmente è Moretti stesso; ma il Papa scappa, vaga sui bus di Roma, sogna di far l'attore mentre Moretti, prigioniero del Conclave, gioca a scopa con i principi della Chiesa. Il mondo però non può attendere oltre: il Papa, ricondotto a San Pietro, annuncia Urbi et Orbi che non ce la fa, nello sgomento collettivo, e rinuncia.
Habemus Papam è un film ben fatto. Si sorride nell'ironia e autoironia di Moretti, che avviluppa questo moderno "gran rifiuto" nel consueto groviglio di una tentacolare psicoanalisi che avviluppa ogni cosa, senza peraltro guarirne nessuna. Come non sorridere guardando la elegante faccia da "sessantottato" di Moretti che racconta ai cardinali perché la moglie, naturalmente anche lei psicoanalista, lo ha lasciato per un altro psicoanalista? E quel Papa smarrito, un grande Michel Piccoli, non fa forse tenerezza mentre cerca se stesso per Roma, e non si trova? Anche i cardinali sono raccontati con una simpatia affettuosa, uomini semplici che giocano a carte e a pallavolo per ingannare l'attesa. Purtroppo, appunto, questa Chiesa amichevolmente raccontata dietro le quinte del Conclave sta per finire: giacché il successore di Pietro, smarrito, rifiuta.
Insomma, questa volta non la Messa (per citare un suo precedente film, La Messa è finita, del 1985), ma proprio la Chiesa è finita. Non c'è acrimonia nel film, anzi quasi un'ombra di malinconia. Come le condoglianze di Moretti al capezzale di una grande vecchia, per cui si aveva una qualche simpatia. Chi guarda, pure sorridendo, non può non vedere però che questa Chiesa non è quella reale, ma quella che Moretti immagina.

Argomento: Notizie
Avvenire 14 marzo 2011
SENTENZA
Cassazione: «Solo il crocifisso ammesso negli uffici pubblici»

Per esporre negli uffici pubblici, tra i quali rientrano le aule di giustizia, simboli religiosi diversi dal crocifisso "è necessaria una scelta discrezionale del legislatore, che allo stato non sussiste".
Argomento: Notizie

Fides 2011-03-15
ASIA/GIAPPONE - I giovani si mobilitano per fare i volontari nelle zone colpite dal sisma; mancano cibo e carburante

Sendai (Agenzia Fides) – “Oggi il sentimento dominante è la paura. La più grande preoccupazione è quella della centrale nucleare di *censura*ushima. E’ uno spettro che torna nella storia del Giappone, una ipoteca sul futuro. Ma va detto che la gente non si abbandona al panico, ma reagisce con compostezza e dignità. E va rimarcato lo slancio solidale di centinaia di giovani che chiedono di andare, come volontari, ad aiutare gli sfollati nelle zone colpite”: è quanto racconta all’Agenzia Fides p. Diasuke Narui, Direttore della Caritas Giappone, in viaggio verso Sendai, dove parteciperà domani all’incontro di emergenza con il Vescovo locale e con altri Vescovi giapponesi.
Argomento: Notizie
Avvenire 8 febbraio 2011
ANNUNCIO STORICO

Sud Sudan, l'ora più bella: «L'indipendenza è realtà»


Uno spirito euforico, marcato da una profonda sensazione di libertà mai provata prima, ha riempito i cuori e le menti della popolazione sud sudanese. Sono innumerevoli gli slogan che, ostentati con fierezza sui cartelloni stradali, si trovano sparsi per tutto il Paese: «Benvenuti nel 193esimo Stato del mondo», oppure, «Siamo il 54esimo Paese dell’Unione Africana», e ancora, «Benvenuti nella più giovane nazione dell’Africa».
Argomento: Notizie
Nella fede di quei minatori rivedo mio padre

di Antonio Socci

Da “Libero”, 14 ottobre 2010

Conosco gli uomini della miniera. Per una volta il mondo si è accorto di loro, laggiù in Cile, e subito la tv ne s’è impossessata: “ma io sono e voglio restare un minatore. Non trasformateci in star”, ha detto sanamente Mario Sepulveda, uno dei primi a riemergere dalle viscere della terra.
Argomento: Notizie
Avvenire 20 ottobre 2010

CINEMA E MARTIRI
«Uomini di Dio»: il vero film dei magnifici 7

All’ultimo Festival di Cannes ha profondamente commosso il pubblico internazionale raccontando la vita quotidiana di un gruppo di monaci trappisti nell’Algeria degli anni Novanta. E non ha lasciato indifferente neppure la giuria presieduta da Tim Burton, che gli ha assegnato il prestigioso Grand Prix. Perché «Uomini di Dio» di Xavier Beauvois, fortemente voluto dal produttore cattolico Etienne Comar, nelle nostre sale dal 22 ottobre, è un perfetto esempio di come si possa fare grande cinema affidandosi, proprio come facevano Robert Bresson e Carl Dreyer, ai silenzi, agli sguardi, alla spiritualità e a temi che affrontano le grandi domande dell’uomo drammaticamente calato nell’arena della storia.
Argomento: Notizie
Avvenire 2 ottobre 2010
I DIRITTI FONDAMENTALI

«Sui cristiani discriminati un silenzio che assorda»

Diritti umani, libertà religiosa, proclami e documenti da un lato. Sempre più numerose violazioni di questi diritti dall’altro. Nell’Europa del “dopo-Muro” si vive una sorta di schizofrenia. E a farne le spese sono molto spesso i cristiani, discriminati a motivo della loro fede. Incredibile? No, affatto. E la casistica parla chiaro. Al punto che il Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (Ccee) ha istituito un «Osservatorio sull’intolleranza e la discriminazione contro i cristiani in Europea», al fine di documentare un fenomeno purtroppo in aumento. «Le segnalazioni – conferma padre Duarte Da Cunha, 42 anni, portoghese, segretario generale del Ccee – sono aumentate in maniera esponenziale negli ultimi anni. E proprio per questo abbiamo deciso di studiare meglio sia i singoli casi, sia l’andamento generale».
Argomento: Notizie

Riceviamo dal blog Ragione e Fede e pubblichiamo con piacere.

Ieri si è liquefatto (o fuso) nuovamente il sangue di San Gennaro nel Duomo di Napoli. Facciamo il punto sulla situazione scientifica rispetto a questo avvenimento.



IN COSA CONSISTE?
Il sangue di san Gennaro è conservato nel Duomo di Napoli (assieme al busto aureo ed argenteo del Santo e al suo cranio) in una boccetta di vetro sigillata, con volume stimato di circa 60 millilitri, riempita per metà dal liquido. Questa bottiglietta, accanto ad un’altra più piccola e vuota, è contenuta tra due pareti di vetro in un reliquiario portatile d’argento. Durante la cerimonia del miracolo di San Gennaro, il reliquiario è più volte mosso, agitato e capovolto al fine di evidenziare l’avvenuta liquefazione, che diviene visibile senza difficoltà: in certi casi quasi immediatamente, in altri dopo alcuni giorni, sebbene solidificatosi nell’arco dei secoli. Si dice, su basi non comprovate dalla scienza, che in qualche circostanza il sangue “ribolla”, cambi di peso e di colore, ma non vi sono prove certe che confermino questi fenomeni. L’evento è quasi sempre avvenuto in date precise durante l’anno da circa 700 anni.

PERCHE’ SI PARLA DI MIRACOLO?
Si parla di miracolo quando si è difronte ad un fatto oggettivamente inspiegabile a qualunque disamina, a qualunque procedimento indagativo della ragione. La scienza ci dimostra come il sangue umano, se sigillato in vitro per un certo periodo, solitamente si coaguli, senza più tornare al proprio stato liquido. Ma anche quando dovesse rompersi il coagulo (con conseguente liquefazione), ciò potrebbe avvenire una tantum: senza alcuna possibilità, dunque, di ulteriore ritorno alla coagulazione iniziale. Il liquido conservato nel Duomo di Napoli, invece, sta misteriosamente continuando, nel corso dei secoli, a solidificare ed a liquefarsi più volte, senza entrare mai a contatto con l’aria.

Argomento: Notizie

ITALIA: a Napoli si è ripetuto l'evento della liquefazione del sangue di san Gennaro

 


 

Radio Vaticana 19-09-2010.- Questa mattina a Napoli si e' ripetuto l’evento della liquefazione del sangue di san Gennaro. Alle 9.22 l'arcivescovo della città, il cardinale Crescenzio Sepe, con il tradizionale sventolio del fazzoletto bianco, ha dato l'annuncio dall'altare della cattedrale, dove fin dalle prime ore del mattino si sono ritrovati centinaia di fedeli.

 
La teca, contente il sangue del patrono di Napoli che si e' liquefatto, e' stata prelevata dalla Cappella del Tesoro e portata in processione fino sull'altare dove il cardinale ha dato l'annuncio accolto da un caloroso applauso.
 
“Napoli - ha detto il cardinale Sepe nel corso dell'omelia della celebrazione - ha sempre vissuto di pane e di speranza. Ora sembra che siamo arrivati ad un punto di svolta: niente e' scontato, ne' il pane ne' la speranza. Come e' potuto accadere?''.
 
L'arcivescovo di Napoli ha quindi richiamato tutti a fare ''un serio esame di coscienza collettiva nel quale tutti, per la parte di propria competenza, sono chiamati in causa''. Parlando poi del clima di violenza che si registra in Campania, l'arcivescovo ha ricordato la tragedia di Castel Volturno, l'uccisione del sindaco Vassallo e infine un pensiero e' andato alle vittime degli incidenti sul lavoro.
 
La liquefazione del sangue di San Gennaro si ripete abitualmente tre volte l'anno: il 19 settembre, solennità liturgica del patrono di Napoli e della Campania; il sabato precedente la prima domenica di maggio, quando si svolge la processione delle reliquie nel centro storico; e infine il 16 dicembre, anniversario dell'eruzione del Vesuvio del 1631 fermata dopo le preghiere dei napoletani al santo. (R.P.)
Argomento: Notizie
Fides - 2010-09-02

ASIA/PAKISTAN - Villaggi cristiani e indù allagati intenzionalmente

Islamabad (Agenzia Fides) – E’ un fenomeno che aggiunge sofferenza e frustrazione alla tragedia delle alluvioni: i villaggi poveri, molti dei quali abitati da cittadini cristiani e indù, vengono allagati intenzionalmente. Il flusso delle inondazioni, infatti, viene deviato artificialmente da dighe e barriere erette per salvare le terre di notabili e grandi latifondisti.
Argomento: Notizie
31 luglio 2010 :: Corriere della Sera

Quando il profetismo degli esperti viene smentito dalla storia

di Vittorio Messori

“Svolta storica“: ecco che ci risiamo, con il consueto corteo di analisi, di proiezioni, di previsioni. Questa volta tocca alla Cina, con il sorpasso della sua economia su quella giapponese. Come al solito, turbe di “esperti“ ci disegneranno  i loro scenari per l’avvenire dell’Impero di Mezzo. Ma il guaio dell’età è l’istinto di girar pagina, per confrontarsi con la cronaca del momento, lasciando in pace  la futurologia. Chi, come me, era al liceo e poi all’università tra la fine dei Cinquanta e l’inizio dei Sessanta è vaccinatissimo contro il profetismo degli “esperti“.
Argomento: Notizie

Avvenire 1 Luglio 2010

STRASBURGO

«Nella croce le radici della libertà religiosa»

Un giurista ebreo con la kippah, dieci Stati tra cui alcuni di religione prevalentemente ortodossa, un team di legali statunitensi di cui molti protestanti, tutti intervenuti a difesa della esposizione del crocifisso nelle scuole italiane. Qualunque sia la decisione che la Corte europea dei diritti dell’uomo vorrà prendere sulla questione, dopo la sua lunga riflessione, (forse sei mesi o persino un anno, si è anticipato), il dibattimento di ieri alla Grande Chambre è destinato comunque a segnare non il passato, ma il futuro dell’Europa.

Argomento: Notizie

Motore di ricerca

Chi è online

Il Tuo IP: 54.205.172.57



Verifica umana
Quanto fa quattro meno tre?
:

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder