Totus tuus - Martirologio romano

Martirologio romano

5 Maggio

San Pio quinto, dell'Ordine dei Predicatori, Papa e Confessore, che si riposò in Dio nel primo giorno di questo mese.

A Roma san Silvano Martire.

Così pure a Roma santa Crescenziana Martire.

A Licata, nella Sicilia, sant'Angelo, dell'Ordine dei Carmelitani, Prete e Martire, trucidato dagli eretici per la difesa della fede cattolica.

Ad Alessandria sant'Eutimio Diacono, che per Cristo si riposò in carcere.

Ad Auxerre la passione di san Gioviniano Lettore.

A Salonicco il natale dei santi Martiri Ireneo, Pellegrino ed Irene, i quali, arsi col fuoco, ricevettero le palme del martirio.

A Gerusalemme san Massimo Vescovo, il quale da Massimiano Galerio Cesare, dopo essergli stato cavato un occhio ed abbruciato un piede con un ferro infuocato, fu condannato alle miniere, e poi, rimesso in libertà e messo a capo alla chiesa di Gerusalemme, ivi, illustre per gloriosa confessione, finalmente si riposò in pace.

Ad Edessa, in Siria, sant'Eulogio, Vescovo e Confessore.

Ad Arles, in Francia, sant'Ilario Vescovo, illustre per dottrina e per santità.

A Vienne, in Francia, san Niceto Vescovo, uomo di veneranda santità.

A Bologna san Teodoro Vescovo, celebre per meriti.

A Milano san Geronzio Vescovo.

Nello stesso giorno san Sacerdote, Vescovo di Sagunto.


Motore di ricerca

Chi è online

Il Tuo IP: 54.163.34.237



Verifica umana
Quanto fa uno più tre?
:

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder