Totus tuus - Martirologio romano

Martirologio romano

24 Maggio

Ad Antiochia il natale di san Manaen, fratello di latte di Erode Tetrarca, Dottore e Profeta del nuovo Testamento, che si riposò nella stessa città.

Così pure la beata Giovanna, moglie di Cusa, procuratore di Erode, della quale fa menzione l'Evangelista Luca.

A Porto Romano il natale di san Vincenzo Martire.

A Nantes, in Bretagna, i beati Martiri Donaziano e Rogaziano fratelli, i quali, sotto l'Imperatore Diocleziano, per la costanza della fede messi in carcere, e sospesi e lacerati, trafitti quindi con una lancia militare, da ultimo furono decapitati.

Nell'Istria i santi Martiri Zoello, Servilio, Felice, Silvano e Diocle.

Nello stesso giorno i santi Martiri Melezio, capitano dell'esercito, e duecentocinquantadue soldati, suoi Compagni, i quali con diverso genere di morte compirono il martirio.

Così pure le sante Martiri Susanna, Marciana e Palladia, spose dei predetti soldati, massacrate insieme ai loro figliuoletti.

A Milano san Robustiano Martire.

A Brescia sant'Afra Martire, che patì sotto l'Imperatore Adriano.

Nel monastero di Lerins, in Francia, san Vincenzo Prete, illustre per dottrina e santità.

Nel Marocco, in Africa, il Beato Giovanni di Prado, Sacerdote dell'Ordine dei Minori e Martire, il quale, nella predicazione del Vangelo, dopo aver con fortezza sopportato per Cristo le catene, il carcere, i flagelli e moltissimi altri tormenti, per mezzo del fuoco compì il martirio.

A Bologna la Traslazione di san Domenico Confessore, al tempo del Papa Gregorio nono.


Motore di ricerca

Chi è online

Il Tuo IP: 54.162.168.187



Verifica umana
Quanto fa tre più dieci?
:

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder