Totus tuus - Martirologio romano

Martirologio romano

19 Febbraio

A Roma il natale di san Gabino, Prete e Martire, che fu fratello del beato Caio Papa, e, dopo essere stato da Diocleziano lungamente afflitto in prigione con catene, si guadagnò con una morte preziosa le gioie del cielo.

In Africa i santi Martiri Publio, Giuliano, Marcello ed altri.

In Palestina la commemorazione dei santi Monaci ed altri Martiri, dai Saraceni, capitanati da Alamundaro, crudelissimamente uccisi per la fede di Cristo.

A Napoli, nella Campania, san Quod-vult-Deus, Vescovo di Cartagine, il quale, dal Re Ariano Genserico imbarcato insieme al suo Clero su navi sconquassate, senza remi e senza vele, contro ogni aspettativa approdò a Napoli, ed ivi, esiliato, morì Confessore.

A Gerusalemme san Zambda Vescovo.

A Soli, in Cipro, sant'Aussibio Vescovo.

Presso Benevento san Barbato Vescovo, illustre per santità, che convertì a Cristo i Longobardi e il loro condottiero.

A Milano san Mansueto, Vescovo e Confessore.