Totus tuus - Martirologio romano

Martirologio romano

15 Ottobre

Ad Avila, in Spagna, santa Teresa Vergine, madre e maestra dei Fratelli e delle Sorelle dell'Ordine dei Carmelitani di più stretta osservanza.

A Cracovia in Polonia, il natale di santa Edvige Vedova, Duchessa di Polonia, la quale, dedicata al servizio dei poveri, rifulse anche per miracoli, e dal Sommo Pontefice Clemente quarto fu posta nel catalogo dei Santi. La sua festa si celebra nel giorno seguente.

A Roma, sulla via Aurelia, san Fortunato Martire.

In Prussia san Bruno, Vescovo dei Ruteni e Martire, il quale, predicando il Vangelo in quella regione, fu preso dagli empi, e, tagliategli le mani ed i piedi, decapitato.

Presso Colonia il natale di trecento santi Martiri, che compirono il corso del loro combattimento nella persecuzione di Massimiano.

A Cartagine sant'Agileo Martire, nel cui giorno natalizio sant'Agostino tenne in suo onore un discorso al popolo.

A Lione, in Francia, sant'Antioco Vescovo, il quale, avendo valorosamente esercitato l'alto ufficio Pontificale a cui era stato assunto, conquistò il regno celeste.

A Treviri san Severo, Vescovo e Confessore.

A Strasburgo sant'Aurelia Vergine.

Nella Germania santa Tecla Abbadessa e Vergine, la quale, preposta ai monasteri di Kitzinga e Ochsenfurt, piena di molti meriti volò al cielo.