OR – A spasso con lo spassoso Dan Brown

Pubblicazioni

Osservatore Romano (fonte Tempi.it)

L’Ossevatore Romano fa a pezzi l’ultimo Dan Brown: sembra copiato da una guida turistica scadente

agosto 13, 2013 Silvia Guidi

Il quotidiano vaticano demolisce Inferno: pare tratto da un sito stile tripadvisor. Imprecisioni, assurdità, comici strafalcioni. E una certa simpatia per le tesi transumaniste e malthusiane già smentite dalla storia. Pronto per il cinema

(altro…)

Libero – Il vero volto della Chiesa è quello di Cristo

Pubblicazioni

IL VERO VOLTO DELLA CHIESA NEL SORRISO DI UNA RAGAZZA. CHIARA E IL CONCLAVE

Libero 26 febbraio 2013

di Antonio Socci

I mass media continuano a non capire la Chiesa, anche alla vigilia del prossimo Conclave. Per comprenderne il mistero bisognerebbe – per esempio – leggere un libro straordinario, “Solo l’amore resta” (Piemme), dove Chiara Amirante – 45 anni circa – racconta la sua storia.

(altro…)

Avvenire – Ogni tanto anche il clero ha bisogno di strigliate

Pubblicazioni
Avvenire 5 luglio 2012
 
Ma un po' di «anticlericalismo può far bene ai cattolici
 
Sentite questa: «O riprovevoli uomini carnali, perché desiderate con tanto ardore ambizioso l’alta carica ecclesiastica? Perché con tanto desiderio tentate di irretire il popolo di Dio con i lacci della vostra perdizione?». O anche questa: «Gonfiàti di superbia, sono divoratori delle anime ricomprate dal sangue di Cristo». O ancora: «Per poter fare il male che vogliono, si mettono le vesti delle pecorelle. Questi tiepidi e falsi fratelli hanno distrutto la Chiesa di Gesù Cristo, con la loro ipocrisia hanno rovinato ogni cosa».

 

(altro…)

CorSera – La Risurrezione è il fondamento della nostra fede

Pubblicazioni

5 aprile 2012 :: Sette de Il Corriere della Sera

Il Vangelo rinasce nei santuari

di Vittorio Messori

Domenica di Pasqua. Per la fede, è l’ evocazione della risurrezione di quel Gesù, crocifisso tre giorni prima, che -proprio uscendo dal sepolcro- mostra di essere il Cristo, il Messia annunciato dai profeti e atteso da  Israele. Molti, anche tra i credenti, hanno dimenticato che , per secoli, in confronto alla Pasqua il Natale fu una festa secondaria e che, ancora oggi, le Chiese orientali danno maggior risalto liturgico alla Epifania, segno della manifestazione di quel Messia a tutte le genti. E quanti, pur tra coloro che praticano la Messa, ricordano che la domenica si chiama così (Dies Domini, giorno del Signore) perché è il rinnovamento, 54 volte l’anno, di quel “giorno dopo il sabato“ in cui avvenne il Grande Evento?

(altro…)

Avvenire – Don Barsotti ci insegna la profondità della lettura

Pubblicazioni
Avvenire 14 febbraio 2012
 
Omero e Montale, i libri di Barsotti

Non si può parlare delle fonti di don Divo e ignorare la sua biblioteca. Don Divo si costruì e si costituì in tanti anni una preziosa biblioteca, luogo per lui vitale, che al termine della sua vita ammonterà a circa 12.000 volumi. Acquistava personalmente i libri, li leggeva sottolineandoli, facendo anche dei brevi commenti negli spazi in margine. Amava entrare in dialogo con gli autori che via via andava conoscendo e studiando. Non era di quelli che vanno a prelevare il testo nelle sale di una biblioteca per poi riporlo, una volta letto, nello scaffale con un certo distacco; non esageriamo se affermiamo che i libri che andava acquistando diventavano per lui quasi come dei figli. E i figli non si possono prestare ad altri: rimangono tuoi.

(altro…)

Libero – Il 70% degli uomini non gode della piena libertà religiosa

Pubblicazioni

Come agnelli portati al macello
24 luglio 2011 / In News

di Antonio Socci

C’è un volto di bambina con degli orecchini e un piccolo crocifisso al collo. La fanciulla guarda qualcuno fuori campo, con espressione seria e interrogativa.

Sopra la foto si legge: “Perché mi perseguiti?”. Il sottotitolo recita: “Libertà religiosa negata. Luoghi e oppressori, testimoni e vittime”.

(altro…)

Avvenire – Consigli per la lettura: Benson un autore amato dal Papa.

Pubblicazioni

Avvenire 5 agosto 2011

La società «perfetta» che rinunciò a Dio

Quali romanzieri legge un Papa? Ora abbiamo una risposta su un narratore amato da Benedetto XVI. E riguarda uno scrittore inglese, convertitosi al cattolicesimo e vissuto a cavallo tra Otto e Novecento. Era figlio dell’allora primate della Chiesa anglicana, cresciuto a pane, Bibbia e liturgia, senza che davvero il suo cuore bruciasse per l’Eterno: «Teoricamente accettavo il credo cristiano, ma esso non condizionava la mia volontà o le mie emozioni, se non per brevi periodi.

(altro…)