La notte che avvolge il mondo

Lascia un commentoNotizie
La Rivoluzione russa si inserì all’interno della Prima Guerra mondiale, che sconvolse l’Europa dal 1914 al 1918 e che, con il secondo conflitto, costituì un’unica guerra civile europea: la lotta ideologica e politica promossa dalla Russia proiettò la sua ombra di sangue sull’intera Europa.
In un best-seller degli anni Venti del Novecento, lo scrittore tedesco Oswald Spengler evocava l’immagine del «Tramonto dell’Occidente».
In realtà non di tramonto si trattava, ma di discesa nel buio della notte.
A Fatima nel 1917 la stella del mattino annunciò il suo trionfo.
Sono passati cent’anni, ma questa è oggi l’unica certezza infallibile della storia.

(altro…)

La lotta contro le eresie di san Domenico

Lascia un commentoNotizie

Ottocento anni fa avvenne un fatto fondamentale per la vita della Chiesa, che andò a sommarsi all’operato dei Frati minori di san Francesco di Assisi: era il 1217 quando san Domenico di Guzmán (Caleruega 1170/1175-Bologna 6 agosto 1221) inviò nelle città europee, dove si trovavano le principali sedi universitarie (Bologna, Parigi, Madrid…), i membri dell’Ordine dei Predicatori da lui fondato al fine di renderli dotti per risanare il tessuto cattolico.

I due ordini mendicanti, mendichi per volontà di san Francesco e di san Domenico della sola Provvidenza, risollevarono le sorti di una Chiesa piena di boria, moralmente corrotta, avente parroci spesso ignoranti e fedeli imbevuti di errori diffusi da movimenti pauperisti.

La vita di san Domenico di Guzmán è meno nota rispetto a quella del suo contemporaneo san Francesco di Assisi (1181/1182-1226), in quanto il fondatore dei Predicatori si identifica per lo più con la sua opera, a differenza di san Francesco, il cui percorso terreno fu caratterizzato dalla sua stessa originale personalità. Proprio per tale ragione la figura di san Domenico ha subito meno stravolgimenti e profanazioni rispetto a quella del poverello di Assisi, in quanto l’icona del santo spagnolo è stata associata più che altro alla sua fondazione. (altro…)

Mons. Camisasca: buone notizie da Reggio Emilia

Lascia un commentoNotizie

GRUPPO STABILE ROLANDO RIVI PER LA PROMOZIONE DELLA MESSA IN FORMA STRAORDINARIA

OMELIA PRONUNCIATA DAL VESCOVO DI REGGIO EMILIA E GUASTALLA

MONS. MASSIMO CAMISASCA

IN OCCASIONE DELLA MESSA IN FORMA STRAORDINARIA
VOTIVA DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA

 

Cari fratelli e sorelle perché il vescovo è venuto qui? Vorrei iniziare subito rispondendo a questa domanda.

Perché voi siete miei figli e il pastore deve essere pastore di tutte le sue pecore. Ciascuna secondo il suo dono e secondo la sua storia. Tutti coloro che sono dentro il nostro gregge hanno il diritto di essere seguiti, aiutati, corretti e amati dal vescovo e perciò ho desiderato venire qui proprio per questa ragione.

La seconda ragione è inerente alla celebrazione della Forma Straordinaria della Messa: io sono profondamente convinto che l’intuizione di Benedetto XVI con il Motu Proprio Summorum Pontificum non fosse contro la messa di Paolo VI, ma a favore di essa e cioè in modo che le due celebrazioni, le due forme diverse di celebrazione, potessero aiutarsi a vicenda. In particolare che il silenzio e la sacralità che accompagnano questa celebrazione nel cosiddetto “Rito antico” possano aiutare tutti noi presbiteri che celebriamo la Santa Messa secondo la Forma ordinaria del messale di Paolo VI a custodire sempre il gusto del silenzio, della meditazione e dell’essere davanti a Dio, che deve connotare ogni celebrazione eucaristica. (altro…)

Card. Burke: i lefebvriani sono scismatici?

1 CommentoNotizie

Il signor Cardinale Leo Burke riafferma il primato della dottrina sulla pastorale.

 

 

In occasione di una Conferenza sulla Sacra Liturgia, tenutasi a Medford, nell’Oregon, USA, il 15 luglio 2017, un fedele ha chiesto al Card. Leo Burke: E’ mai lecito assistere alla liturgia della FSSPX e ricevervi la Comunione?
La risposta sta circolando esclusivamente su vari siti pseudo-tradizionalisti (che qui nonsi vogliono reclamizzare), mentre è certamente opportuno farla conoscere ad ogni fedele poichè ribadisce con chiarezza e carità la dottrina di sempre: o riconciliati o scistìmatici.
(altro…)

AsiaNews – Tunisi: un Nobel d’incoraggiamento

Notizie

TUNISIA – ISLAM
Cristiani e musulmani tunisini entusiasti per il Premio Nobel: “Siamo sulla strada giusta”
Per il parroco di Cartagine, il Nobel assegnato al Quartetto è un riconoscimento dei buoni risultati raggiunti in Tunisia con la primavera araba e dopo. Un incoraggiamento per tutti i Paesi arabi e musulmani. Avvocato musulmano sottolinea l’importanza della società civile nella trasformazione del Paese. Democrazia e trasparenza mancano in molti Paesi arabi e musulmani, ma essi “non sono valori occidentali: sono per tutti”.

(altro…)

Fides – La vera discriminazione colpisce i cristiani

Notizie

Fides.org 2014-05-16

EUROPA/AUSTRIA – In aumento intolleranza e discriminazione verso i cristiani in Europa: 241 casi nel 2013

Vienna (Agenzia Fides) – Nell’anno 2013 l'Osservatorio sull'intolleranza e la discriminazione contro i cristiani in Europa (vedi Fides 1/10/2010) ha registrato 241 casi di intolleranza contro i cristiani nel diritto e nella politica, nelle arti e nei mass media. Durante gli ultimi anni l'Osservatorio ha censito “una enorme quantità di casi di vandalismo contro siti cristiani e luoghi di culto” anche se è impossibile una analisi comparativa in quanto i governi europei in genere non separano i dati per quanto riguarda il cristianesimo.

(altro…)