Perché il coronavirus? Cosa chiedere?

1 CommentoAttualità,Chiesa,Totus tuus

Nella sua bimillenaria esperienza, il Corpo Mistico di Cristo (la Chiesa) ha sempre saputo individuare la causa delle epidemie e quali sono i rimedi da adottare in via prioritaria.

Li riproponiamo (tradotti dal latino) dopo il decreto che rende tutta l’Italia “zona arancio”, certi che saranno ben più efficaci.
Tutti i sacerdoti sapranno trovare il modo per inserirli nella propria S. Messa sine populo, anche nella forma ordinaria del rito romano.
I laici possono utilizzarli per capire cosa chiedere e, soprattutto, a Chi.

 

Santa Messa votiva per allontanare la mortalità e in tempo di peste.

Il flagello delle malattie epidemiche è una grave prova per l’umanità. La scienza ne ricerca le cause e con tutti i suoi mezzi cerca di arrestarne il progresso: ed è bene.
Ma bisogna pure alzare gli occhi a Dio, il quale permette il flagello perché l’uomo dall’esperienza della brevità della vita presente ritorni sulla retta strada e si prepari a comparire al Tribunale del Giudice Eterno, che a tempo debito interviene perché il male abbia termine.
L’antifona d’introito è una preghiera a Dio, perché ordini alle cause del male di cessare dal loro influsso pernicioso.

(altro…)

Mons. d’Ercole (AP): “Pregare per combattere il coronavirus e ogni altro virus morale e spirituale”

Lascia un commentoChiesa,Notizie

Carissimi sacerdoti, diaconi, religiosi e religiose, carissimi fedeli,

a seguito della nuova Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale, concernente il covid-19 (coronavirus), che proibisce nella regione Marche ogni manifestazione pubblica dalle 00,00 del 4 marzo alle 24,00 dell’8 marzo, anche noi come Chiesa siamo tenuti, nelle parrocchie della Regione Marche, ad applicarla adottando innanzitutto ogni possibile misura igienico-sanitaria già ampiamente consigliata anche per quanto riguarda le celebrazioni liturgiche e ogni altra attività afferente alle parrocchie e agli uffici della curia diocesana .

Tutte le chiese restino comunque aperte per la preghiera personale, nelle modalità già da me indicate nella precedente comunicazione con l’esposizione del Santissimo Sacramento e la possibilità di distribuire la santa comunione, mentre chiedo ai sacerdoti di essere disponibili per l’ascolto individuale, per le confessioni e il ministero della consolazione, rendendoci conto di quanto sia importante in questo momento accompagnare la nostra gente, piuttosto spaventata da questo virus.

Dobbiamo cogliere questa emergenza non come uno “stop” all’attività pastorale, bensì come un’opportunità di vivere il nostro ministero in maniera diversa, privilegiando la preghiera e il contatto individuale con le persone.

(altro…)

S.E. Mons. Cavina: le Ceneri e il virus… in una società senza Dio

4 CommentiAttualità,Chiesa

 

Un microscopico virus sta paralizzando il mondo e la presunzione dell’uomo di essere padrone del proprio destino si trasforma immediatamente in schiavitù. Una entità talmente piccola, che nemmeno vediamo, ci domina e manda in pezzi il sogno di volere costruire il paradiso in terra.

Si tratta di un evento che, ancora una volta, ci porta a confrontarci con la verità della condizione umana, in quanto ne mette a nudo la debolezza e la fragilità. Nello stesso tempo, esso costituisce un richiamo all’esercizio della virtù dell’umiltà, la quale – quando è vera – ci porta ad inginocchiarci davanti al Signore per comprendere chi è veramente l’uomo.

(altro…)

Chi è don Armando, il parroco linciato dalle “Iene”

Lascia un commentoChiesa,Persecuzione dei cristiani

Le TV di Berluscone succubi del socialismo.
Le IENE: Esaltare le porcherie porci, umiliare i buoni.
Il caso del coraggioso parroco mandato alla gogna mass-mediatica.
Un’operazione organizzata da un collega ecclesiastico invidioso?
Ma a Vanzaghello i laici sono organizzati, non giocano al “piccolo sacrestano”: e prendono in massa le difese del buon parroco sui mass-media.

—–

Caro direttore, i giorni scorsi su alcuni quotidiani nazionali, e stretto giro sul profilo social di una nota “opinionista”, sono apparsi stralci di titoli e pagine tratti del bollettino della Parrocchia di Vanzaghello (Mi), il Mantice.
Le frasi, estrapolate dal loro contesto, hanno dato vita ad un vero e proprio “linciaggio” social del parroco, don Armando, reo di aver pubblicato concetti “imbarazzanti e inammissibili nel 2020”, perché non in linea con alcune tendenze “politically correct”.

(altro…)

Vaticano, Cina e persecuzione socialista: il seme di nuovi cristiani

Lascia un commentoChiesa,Socialismo

I cattolici cinesi stanno vivendo ormai da tempo una delle peggiori persecuzioni al mondo: lo ha dichiarato Steven Mosher, presidente del Population Research Institute, associazione no profit che ha tra gli scopi quello di denunciare i miti della sovrappopolazione e gli abusi commessi durante i programmi di controllo delle nascite.
È stato tra i relatori del Rome Life Forum, il convegno internazionale organizzato ogni anno prima della Marcia per la Vita: riprendendo mons. Schneider, secondo cui sostituire alla volontà di Dio quella dell’uomo senza Dio è tipico della città dell’Uomo, ha detto che tutto ciò lo vediamo all’ennesima potenza attuato nella Cina di oggi.
Cosa fare quindi?
Oltre alla necessità di una ferma presa di posizione da parte del Vaticano, afferma Mosher, è impellente la consacrazione della Cina al Cuore Immacolato di Maria.

 

Qual è la situazione della Chiesa cattolica in Cina? Quale il ruolo del Vaticano?

Per i nostri fratelli in Cina le cose stanno andando di male in peggio. L’accordo segreto sino-vaticano, che doveva fornire protezione alla Chiesa cattolica in Cina, è stato rovesciato. Viene usato dalle autorità comuniste per distruggere la Chiesa cattolica sotterranea, sofferente ma fedele.

(altro…)

Mons. Nicolas Brouwet: “Il celibato dei preti è segno di libertà”

1 CommentoChiesa,Radici cristiane

Il cardinale Sarah e il papa emerito Benedetto XVI hanno pubblicato un libro sul celibato sacerdotale, perché oggi questo argomento è così importante?

Due elementi hanno rilanciato la questione del celibato sacerdotale.
Il sinodo sull’Amazzonia, da un lato, poiché i padri del sinodo hanno votato una risoluzione favorevole all’ordinazione sacerdotale dei diaconi sposati.
La questione dell’abuso sessuale da parte di chierici, dall’altro lato, visto che alcuni sostengono che il matrimonio tra sacerdoti avrebbe potuto prevenire tale abuso.
La mancanza di sacerdoti nelle nostre diocesi è anche un argomento ricorrente a favore dell’ordinazione di uomini sposati.

Le risposte che circolano spesso riducono il celibato dei sacerdoti a una “disciplina” che si sarebbe imposta nella Chiesa cattolica latina nel Medioevo e che sarebbe tempo di rivedere perché non corrisponderebbe più allo spirito dei tempi. Ecco perché hanno dovuto scrivere questo libro.
Sottolineo anche l’interessantissimo libro del cardinale Marc Ouellet, Friends of the Spouse: per una rinnovata visione del celibato sacerdotale.

(altro…)

Card. Woelki: si avvicina lo scisma della Chiesa in Germania?

2 CommentiChiesa

Un’assemblea sinodale che si è trasformata in un “Parlamento ecclesiastico protestante”

intervista al card. Woelki , fatta dallo staff del Die Tagespost, nella traduzione di Alessandra Carboni Riehn

 

Dopo l’assemblea sinodale l’arcivescovo di Colonia traccia un bilancio devastante: “Tutti i miei timori si sono avverati. È difficile riuscire ancora a riconoscere che cosa contraddistingua la Chiesa cattolica”. Il Cardinale è convinto: Ora tutto dipende da noi vescovi.

Cardinale, qual è il suo bilancio dopo la prima assemblea sinodale?

Abbiamo parlato e discusso intensamente, ma nel complesso tutti i miei timori si sono avverati. La mia grande preoccupazione che, a causa del modo in cui questo evento è stato definito e costituito, si attuasse qui, per così dire, un Parlamento ecclesiastico protestante, si è dimostrata giustificata.

È diventato evidente che qui i fondamenti ecclesiologici della Chiesa non sono più rilevanti. In sostanza, si è evidenziata una concezione della Chiesa che va più in direzione del protestantesimo. Questo rende difficile riuscire ancora a riconoscere che cosa contraddistingua la Chiesa cattolica.

(altro…)

Mons. Mutsaerts (NL) sul libro di Benedetto XVI e del Card. Sarah

Lascia un commentoCatechismo della Chiesa Cattolica,Chiesa

Il vescovo olandese Robert Mutsaerts, ausiliare di ‘s-Hertogenbosch (Den Bosch), ha detto di “comprendere” il motivo per cui papa Benedetto ha contribuito al dibattito sul celibato sacerdotale nel libro che ha scritto insieme al cardinale Sarah, Des profondeurs de nos cœurs (Dal profondo dei nostri cuori).

Ecco una utile intervista che il vescovo Mutsaerts ha rilasciato a Jeanne Smits, pubblicata su LifeSiteNews e che vi propongo nella mia traduzione.

 

LifeSiteNews: Lei dice che la questione del celibato cristiano è centrale per la Chiesa. Perché?

Il vescovo Robert Mutsaerts: Si tratta di qualcosa di più del celibato. Il celibato tocca l’identità del sacerdote, del sacerdozio, e poi tocca anche i sacramenti. Dopo tutto, noi siamo una Chiesa sacramentale.
Quindi non è solo una piccola cosa, tocca molto di più. Se lo si mette da parte, molte cose seguiranno.
Lo so, è presentata come se dovesse essere permessa solo in pochi casi eccezionali. Ma – e questo lei comprende – una cosa porta ad un’altra. Inoltre, si tratta di principi, e per quanto mi riguarda, non bisogna mai metterli da parte a causa di circostanze pragmatiche.

(altro…)

Vescovo polacco contro la Gretina: è un oracolo sfruttato ideologicamente

Lascia un commentoChiesa,Socialismo

Un vescovo fa il suo mestiere e dice la sua.

Contrariamente a quanto si possa pensare, Greta Thunberg, non è un’eroina alla Giovanna D’Arco rediviva.

Ce n’eravamo quasi convinti visto come – specie in Europa – molti prelati sono letteralmente caduti ai piedi della adolescente svedese che da mesi gira il mondo, in versione sempre green e un po’ scroccona, per richiamarci alla fine del mondo per causa dell’inquinamento e dello sfruttamento della terra.

(altro…)

Sacerdote nega l’Eucaristia a giudice “sposata” con persona dello stesso sesso: la Diocesi lo appoggia

4 CommentiChiesa,Teorie di genere - omosessualismo

Una diocesi del Michigan ha comunicato di sostenere un sacerdote
che ha detto ad un parrocchiano che – a causa del suo matrimonio civile omosessuale – non dovrebbe ricevere l’Eucaristia.

 

L’inclusione e l’accettazione sono state un segno distintivo delle Chiese cattoliche nella diocesi di Grand Rapids in tutta la storia della diocesi. Rimangono tali. Presuppongono, tuttavia, un rispetto da parte dei singoli per gli insegnamenti e la pratica della più ampia comunità cattolica”, ha detto la Diocesi di Grand Rapids in un comunicato di giovedì.

Nessuna comunità di fede può sostenere la contraddizione pubblica delle proprie credenze da parte dei propri membri. Questo vale soprattutto per questioni centrali per la vita cattolica come il matrimonio, che la Chiesa ha sempre affermato, e continua ad affermare, come sacra alleanza tra un uomo e una donna”, ha aggiunto la diocesi.

(altro…)