(ZENIT) I Cavalieri di Malta

Notizie

Il Papa riceve il Gran Maestro del Sovrano Ordine Militare di Malta


 


 


ZENIT – Il mondo visto da Roma


Servizio quotidiano  – 23 giugno 2006 


 


 


CITTA’ DEL VATICANO, venerdì, 23 giugno 2006 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha ricevuto questo venerdì in udienza privata Sua Altezza Eminentissima Fra’ Andrew Bertie, Principe e Gran Maestro del Sovrano Ordine Militare di Malta.

Come accade in genere in questo tipo di incontri, la Santa Sede non ha divulgato dettagli sugli argomenti trattati nel corso del colloquio.


 


Fra’ Andrew Willoughby Ninian Bertie è nato il 15 maggio 1929 a Londra. E’ imparentato con il conte di Lindsey (antico regno anglosassone dell’Inghilterra del nord) e Abingdon.


 


Come si legge sul sito ufficiale dell’Ordine (www.orderofmalta.org), è stato educato alla scuola Benedettina, Ampleforth College nello Yorkshire, e si è laureato in Storia Moderna alla Christ Church di Oxford. Ha inoltre frequentato la Scuola di Studi Africani e Orientali alla London University.


 


Dal 1948 al 1950 ha prestato il servizio militare presso la Guardia Scozzese, di cui è diventato ufficiale nel 1949.


 


Dopo un breve periodo nel settore del commercio, ha insegnato Lingue Moderne (principalmente francese e spagnolo) per 23 anni alla Worth School, il liceo Benedettino del Sussex.


 


Nel 1956 è stato accolto nel Sovrano Militare Ordine di Malta. Successivamente ha preso i Voti Perpetui e nel 1981 è diventato un Religioso. Dopo aver partecipato dal 1981 al governo dell’Ordine come membro del Sovrano Consiglio, nell’aprile del 1988 è stato eletto 78° Gran Maestro.


 


Il Gran Maestro è eletto a vita dal Consiglio Compìto di Stato tra i Cavalieri Professi. Secondo la Costituzione, in quanto Superiore religioso e Sovrano, deve dedicarsi pienamente all’incremento delle opere melitensi ed essere d’esempio nell’osservanza religiosa per tutti i membri.


 


Il Gran Maestro esercita la suprema autorità e spettano a lui, insieme al Sovrano Consiglio, l’emanazione dei provvedimenti legislativi non previsti dalla Carta Costituzionale, la promulgazione degli atti del governo, l’amministrazione dei beni del Comun Tesoro, l’informazione alla Santa Sede sulle necessità dell’Ordine, la ratifica, previo voto deliberativo del Sovrano Consiglio, degli accordi internazionali e la convocazione del Capitolo Generale.


 


Gli Stati con i quali l’Ordine intrattiene rapporti diplomatici riconoscono al Gran Maestro, in quanto Capo Supremo dell’Ordine, le prerogative, le immunità, i privilegi e gli onori spettanti ai Capi di Stato, nonché il titolo di Altezza Eminentissima. La Chiesa Cattolica gli attribuisce il rango di Cardinale.


 


L’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme è una delle più antiche Istituzioni della civiltà occidentale e cristiana. Presente in Palestina attorno al 1050, è un Ordine religioso laicale, tradizionalmente militare, cavalleresco e nobiliare.


 


Ha 12.000 membri, alcuni dei quali sono frati professi, mentre altri hanno pronunciato la promessa di obbedienza. Gli altri tra cavalieri e dame che lo compongono sono laici votati all’esercizio della virtù e della carità cristiana.


 


I Cavalieri di Malta si distinguono per l’impegno ad approfondire la propria spiritualità nell’ambito della Chiesa e a dedicare parte delle proprie energie al servizio dei poveri e dei sofferenti.


 


I principi ispiratori dell’Ordine sono sintetizzati nel binomio “Tuitio Fidei et Obsequium Pauperum”, ovvero difesa della fede e servizio ai poveri e ai sofferenti.


 


L’Ordine, presente in oltre 120 Paesi con le proprie attività mediche, sociali e assistenziali, conserva le prerogative di un ente indipendente e sovrano e ha un proprio ordinamento giuridico, rilascia passaporti, emette francobolli, batte moneta e dà vita ad enti pubblici melitensi dotati di autonoma personalità giuridica.


 


L’Ordine ha sede a Roma ed intrattiene relazioni diplomatiche con 94 Stati in tutto il mondo, cui vanno aggiunte rappresentanze presso alcuni importanti Paesi europei e presso Organismi Europei ed Internazionali. L’Ordine di Malta è neutrale, imparziale e apolitico. Per queste sue caratteristiche è particolarmente adatto ad intervenire come mediatore tra gli Stati.


 


Da alcuni anni l’Ordine è tornato anche a Malta, a seguito dell’accordo con il Governo maltese che concede all’Ordine l’uso esclusivo di Forte Sant’Angelo per 99 anni. Il Forte, situato nella città di Birgu, è appartenuto ai Cavalieri dal 1530 fino all’occupazione dell’isola ad opera di Napoleone nel 1798. Oggi, compiuti i necessari restauri, ospita l’Accademia Internazionale Melitense che svolge attività di carattere storico e culturale.


 


Avendo ricevuto nel 1999 il rango di Balì Gran Croce di Onore e Devozione, Josef Ratzinger è il secondo Papa della storia, dopo Pio XII, ad essere membro dell’Ordine di Malta.


ZI06062313