(Repubblica) Verso l’abolizione della domenica?

Notizie

“La Repubblica”, 19 dicembre 2002
ROMA – [.] dopo l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori sul
licenziamento senza giusta causa, cade il tabu` del weekend festivo. Lo
stabilisce una
direttiva europea (la n. 34 del 2000), che – anche per tutelare il
pluralismo religioso – sostituisce e modifica una precedente direttiva del
93. In particolare la nuova direttiva sopprime l’articolo che recitava:
“Il periodo minimo di riposo (settimanale ndr) comprende in linea di
principio
anche la domenica.” Gli Stati devono recepire la direttiva, ma a decidere
giorno e indennita` di festivita` saranno datori di lavoro e sindacati
attraverso la contrattazione collettiva.

L’Italia e` l’unico paese dell’Unione europea che non ha ancora indicato
le misure per recepire la direttiva dle 93: doveva farlo a al piu` tardi il
23 novembre 96. se ora non si adegua in tempi rapidi rischia una multa di
238
mila euro: nelle prossima settimane, la corte di giustizia europea
aprira` il procedimento di infrazione. Ieri le parti sociali hanno avuto un
incontro
al ministero del Welfare per la definizione di un avviso comune, che
tuttavia – per la sesta volta in un anno – e` fallito. Ora, come aveva
annunciato il
sottosegretario Maurizio Sacconi, procedera` il governo. Mentre la
Confindustria era neutrale, commercianti e artigiani – denunciano i
sindacati – premevano per la liberalizzazione del lavoro domenicale e non
erano d’accordo sulla necessita` di un accordo oc