Il Papa lasciato solo dai più fedeli?

Chiesa

"Messa in latino, c\’è chi non si adegua" è senz’altro l’aforisma di questa settimana. A lanciare l\’allarme è stato Monsignor Ranjit, segretario della Congregazione per il culto divino e i sacramenti, che denuncia: "Ci sono diocesi e nazioni, e perfino ecclesiastici, che vengono meno alle indicazioni del Pontefice"; è una "Crisi di obbedienza verso il Santo Padre" (l’intervista completa è stata rilasciata all’agenzia di Propaganda Fide: http://www.fides.org/aree/news/newsdet.php?idnews=14580&lan=ita).
Ne ha parlato persino l’"organo ufficiale del laicismo italiano":
 (
http://www.repubblica.it/2007/10/sezioni/esteri/benedettoxvi-17/messa-latino/messa-latino.html) !.

E’, pertanto, molto importante che il laicato faccia sentire ai propri pastori la propria fedeltà a Benedetto XVI; la forma più filiale ed efficace – lo abbiamo già detto tante volte – è la raccolta di firme "pro Motu proprio" e il loro successivo invio alla Commissione Ecclesia Dei (http://www.totustuus.biz/showthread.php?t=118 ).

Suggeriamo anche di pregare Maria, Sedes sapientiae, per tutti quei bravi laici cattolici che non hanno capito la posta in gioco e hanno lasciato solo il Santo Padre.

  • Questo fine settimana vi offriamo altri due sussidi della serie "A Messa come dicono i santi", utili per una partecipazione autentica ed attiva al Sacrificio Eucaristico. Li trovate qui: http://www.totustuus.biz/showthread.php?p=2685#post2685 .
    Si tratta di due estratti da opere di sant’Alfonso M. de’ Liguori e di san Giovanni Bosco.
  • Infine, segnaliamo che mancano solo 2 settimana alla chiusura della "raccolta di firme" per l’applicazione del Motu proprio nella diocesi di Milano: http://www.totustuus.biz/showthread.php?t=115 . E’ il momento di inviare a roberto @ totustuus.net le firme che avete raccolto.

In Gesù, per Maria
Totus tuus network